Edizione 2018

Rare Disease Hackathon 2018. Seconda edizione Ritorna l’Hackathon sulle malattie rare – Rare Disease Hackathon – con la seconda edizione, che si è conclusa nella cornice della Stazione Leopolda a Firenze a metà ottobre scorso. Il percorso della seconda edizione ha vissuto tre tappe principali: la prima, il workshop con le organizzazioni dei pazienti con malattie rare in cui sono stati identificati i bisogni dei pazienti. La seconda tappa a fine settembre con il workshop che ha visto confrontarsi hackers e organizzazioni pazienti. Infine la tappa finale con l’evento live alla Stazione Leopolda di Firenze, in cui si è lavorato gomito a gomito per ideare innovative soluzioni tecnologiche al servizio dei pazienti affetti da malattie rare. L’Hackathon è stato organizzato nell’ambito del Forum della Sostenibilità e delle Opportunità nel Settore della Salute, promosso con il supporto non condizionato di Shire Italia e parte del programma della Settimana Europea delle Biotecnologie, patrocinata in Italia da Assobiotec. Le necessità a cui l’Hackathon vuole rispondere riguardano tra le altre la possibilità di ottenere una diagnosi in tempi brevi (allo scopo di evitare complicazioni…

Continue Reading

Edizione 2017

Rare Disease Hackathon 2017. Prima edizione Il primo Hackathon sulle malattie rare si è tenuto al Forum della Leopolda il 29 e il 30 settembre 2017 dove Sviluppatori di software, giovani designers, programmatori grafici, ma anche pazienti, neuroscienziati ed esperti di malattie rare hanno lavorato per ideare innovative soluzioni tecnologiche al servizio dei pazienti affetti da malattie rare. Promosso con il supporto non condizionato di Shire ora parte di Takeda e parte della Settimana Europea delle Biotecnologie, patrocinata in Italia da Assobiotec, con la partnersgip di UNIAMO FIMR onlus: grande successo per l’iniziativa, che voleva rispondere non solo alla possibilità di ottenere una diagnosi in tempi brevi (allo scopo di evitare complicazioni e ritardi nella terapia) e la costruzione di una rete tra i pazienti interessati alla stessa patologia, ma anche una migliore aderenza alle terapie, in modo che i farmaci vengano assunti secondo il piano terapeutico prescritto dal centro clinico. I cinque gruppi partecipanti, guidati dai relatori Marco Domenico Santambrogio (PoliMi – NECST LAB), Sara Notargiacomo (PoliMi – NECST LAB), Marco Ribola (in sostituzione di Mauro Martinuz per Laba,…

Continue Reading